#InCampania: Eboli

“La Costituzione che amiamo” è il titolo dello spettacolo che il ManES-Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele, l’Associazione “I Cantori di San Lorenzo” e il Circolo “Libertà e Giustizia” presentano giovedì 25 Aprile dalle ore 17.30, in occasione della Festa della Liberazione. I Cantori di San Lorenzo - Eboli

Con l’intento di celebrare un anniversario così significativo nella storia del nostro Paese, la liberazione dal nazifascismo, nella serata saranno letti e commentati alcuni articoli della nostra Costituzione, intervallati da momenti musicali e letture di poesie. Anche il pubblico potrà partecipare, offrendo spunti di riflessione sulla necessità di difendere e amare la nostra Carta costituzionale. Le musiche saranno a cura di Margherita Amato e Mariella Di Domenico.

Ad aprire l’evento saranno i saluti istituzionali della direttrice del Museo Ilaria Menale, del sindaco Mario Conte, dell’assessore alla cultura Lucilla Polito, della presidente dei “Cantori di San Lorenzo” Filomena Sessa e della coordinatrice del Circolo “Libertà e Giustizia”, Sofia Masillo.

Lo spettacolo è patrocinato dal Comune di Eboli – Assessorato alla cultura.

L’ingresso al Museo e la partecipazione all’evento sono gratuiti

INFO
Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele
Piazza S. Francesco, 1 – Eboli (SA), tel: +39 0828332684, drm-cam.eboli@cultura.gov.it
www.museicampania.cultura.gov.it

Orari di apertura:

Dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30)
Sabato e domenica dalle 9.00 alle 13.30 (ultimo ingresso ore 13)

 

C'è, vicino ai boschi del Sele e all'Alburno verdeggiante di lecci..." (Virgilio, Georgiche)
⏰Ultima #settimana per visitare l'esposizione pittorica "L'arte come contributo per la salvaguardia del pianeta" - Est lucos Silari.🌳🏞
Domenica 10 marzo, a partire dalle ore 11,15, il ManES - Museo Archeologico Nazionale di Eboli e della Media Valle del Sele e l’Associazione “I Cantori di San Lorenzo” inaugurano l’esposizione pittorica dell’artista ambientalista Lello Gaudiosi “L’arte come contributo alla salvaguardia del pianeta”-est lucos Silari-.
Ad aprire l’evento, i saluti istituzionali della direttrice del Museo, Ilaria Menale, del sindaco Mario Conte e dell’assessore alla cultura Lucilla Polito, a cui seguiranno i contributi di Filomena Sessa presidente dei Cantori di San Lorenzo, della prof.ssa Maria Luisa Albano e dell’artista Lello Gaudiosi, intervallati dall’esibizione canora de “I Cantori di San Lorenzo”, diretti dal M° Alfonso Fiorelli e dalla lettura di brani dalle Georgiche di Virgilio, recitati da Alessandra Gallotta.
L’evento proseguirà con l’apertura al pubblico dell’esposizione pittorica.
Lello Gaudiosi, pittore e militante ambientalista, originario di Contursi Terme, ha sempre legato la sua arte alle tematiche dei valori paesaggistici, umani e culturali della Valle del Sele, un territorio profondamente plasmato dal fiume e che reca tracce di popoli e civiltà diverse.
L’artista, fondatore e presidente dell’Associazione Amici del Sele, vuole contribuire con le sue opere alla salvaguardia del pianeta, svelando a tutti la bellezza della natura e quanto sia importante tutelarla.
L’Associazione “I Cantori di San Lorenzo” opera dal 2005 nell’ambito della promozione e divulgazione della cultura musicale corale, attraverso il canto, lo spettacolo, la recitazione e la danza.
L’esposizione sarà visitabile dal 10 marzo al 1° aprile 2024 negli orari di apertura del museo (dal martedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, ultimo ingresso alle ore 18.30, il sabato e la domenica, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, ultimo ingresso alle ore 13.00; lunedì chiusura settimanale).
Museo Archeologico Nazionale di Eboli

Commenti